Skip navigation
Banner

Contract: Login Login / Search

B&B vietato solo se la clausola trascritta

Post

Tribunale di Roma sentenza n. 7104/2019

Non si può vietare a un proprietario esclusivo di aprire un B&B nella sua unità condominiale se la clausola che contiene il divieto non è trascritta.

Il Tribunale di Roma, con la sentenza n. 7104/2019 chiarisce che non si può vietare al proprietario esclusivo di un'unità immobiliare interna al condominio di esercitare attività di B&B in virtù di una clausola inserita nel regolamento condominiale, se questo non è mai stato approvato espressamente dalla parte, né richiamato nell'atto di acquisto dell'unità e neppure trascritto.

La mancata trascrizione della clausola che ha posto il divieto non è quindi opponibile alla convenuta che non ha mai aderito alla clausola negoziale del regolamento che vieta di destinare le proprietà esclusive ad alberghi o pensioni.

StudioCataldi.it
Back to the top
1 guest and 0 members have just viewed this.